I tre periodi della Legge

Il tempo che segue la morte di Shakyamuni viene suddiviso in tre periodi di mille anni ciascuno: il Primo, il Medio e l’Ultimo giorno della Legge (in giapponese shoho, zoho e mappo). Fu senz’altro molto difficile per il Budda Shakyamuni trasmettere la verità a cui si era risvegliato.La Leggemistica può essere compresa solo da un Budda, e non è certamente descrivibile attraverso le parole. Per trasmetterla ai discepoli, Shakyamuni utilizzò numerosi espedienti e parabole, ma è fuor di dubbio che la saggezza e la compassione permeavano ogni aspetto del suo comportamento, rendendo efficace la sua opera di insegnamento. Nelle epoche successive, del Budda rimanevano soltanto i discorsi codificati nei sutra, e mantenere lo spirito originale del maestro risultava sempre più difficile con il passare dei secoli. Questo declino naturale dell’insegnamento del Budda sembra fosse stato previsto dallo stesso Shakyamuni, e se ne parla già in alcuni testi del Canone Pali. Tuttavia, è in alcune scritture Mahayana che troviamo la spiegazione dettagliata delle fasi di questo declino. Il Primo e il Medio giorno della Legge sono a loro volta suddivisi in due periodi di cinquecento anni. I primi 500 anni sono detti epoca dell’Illuminazione, in cui l’esperienza dell’Illuminazione del Budda riusciva ancora a vivere nel cuore dei discepoli. I secondi 500 anni sono detti epoca della meditazione, perché per ottenere il risveglio era necessaria una pratica severa. I successivi 500 anni sono caratterizzati dalla lettura e dalla recitazione dei sutra, mentre nel quarto periodo, l’epoca della costruzione di templi e stupa, dell’insegnamento rimangono soprattutto gli aspetti formali. Passati questi duemila anni, si entra in mappo, che in alcuni sutra dura “diecimila anni e più”, l’epoca malvagia in cui lo spirito originale è andato perduto e la gente non è più in grado di ottenere l’Illuminazione con l’insegnamento di Shakyamuni. Mappo però non significa la fine del Buddismo. Grandi maestri buddisti tennero vivo l’insegnamento del Budda nei tre periodi, cercando di tornare al suo spirito originale. Per l’importanza che hanno per la nostra scuola, vanno ricordati Nagarjuna e Vasubandhu nel Primo giorno della Legge, T’ien-t’ai e Dengyo nel Medio, e Nichiren Daishonin nell’Ultimo giorno della Legge.

Be Sociable, Share!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>